Contratto di rete d’Imprese

Lavorare, oggi, ha dei costi molto elevati, non è una novità. Il fatto piu’ eclatante è che l’Imprenditore, spesso, non viene informato sulle reali possibilità di risparmio che puo’ avere. Oppure non viene informato su alcuni servizi compresi ogni mese nel modulo F24 e non è necessario pagarli di nuovo per mettersi in regola.

  • Visita sanitaria del personale assunto
  • Formazione obbligatoria sulla sicurezza del personale
  • Certificato sulla sicurezza aziendale

Questo vale, per esempio per:

Il contratto di rete è stipulato da più imprenditori con lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato.

Questa è la definizione generica con cui il nostro codice civile, in materia di Lavoro, definisce il contratto di rete.

Per le PMI, far parte di una rete d’imprese significa crescere piu’ velocemente: una domanda sorge spontanea: chi si incarica di raccogliere tutta la documentazione aziendale su:

tipo di società, soci e statuto, core business, numero degli addetti e  con quale tipologia di contratto sono assunti, se usufruisce di benefici di legge e per quanto tempo, in quali zone opera, gli ultimi bilanci

Ma le voci piu’ importanti son altre:

  • QUALI COSTI PUO’ ABBATTERE
  • DI COSA HA REALMENTE BISOGNO
  • DOVE SI VUOLE ESPANDERE E COME

Un professionista, commercialista o avvocato che sia, non puo’ fare tutto questo e non puo’ essere informato su tutte le possibilità legislative ed effettive che si possono attuare.

CON IL CONSORZIO DI RETE D’IMPRESE E’ PIU’ SEMPLICE, E’ POSSIBILE, E’ GRATUITO

Rappresentiamo il Consorzio CSC di Roma http://www.ciesseci.coop/ per il nord Italia. La nostra sede di Milano eroga i servizi descritti. La presenza sul territorio è concreta e reale. Aderire al Consorzio è gratuito.

L’adesione permette di:

  • Risparmiare fino al 20% sui costi di gestione del personale d’impresa, definendo modalità contrattuali molto piu’ vantaggiose per lavoratore ed Imprenditore
  • Esclusione dell’IRAP
  • Sgravio fiscale derivante dalla nuova modalità amministrativa con un ulteriore risparmio del 10/15% per un totale annuo di circa il 30%
  • Azzeramento di tutti i costi indiretti (gestione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, sorveglianza sanitaria, formazione generica e specifica, elaborazione buste paga, gestione turnistica, etc)
  • Sgravio della gestione delle attività sopraindicate
  • Fatturazione mensile per SERVIZI che va a detrazione del fatturato annuo
  • Vantaggi per gli studi di settore: il credito d’imposta si porta in detrazione per l’anno successivo
  • Garanzia di versamento dei contributi
  • Salvaguardia in caso di azioni legali del personale
  • Partecipazione a gare d’appalto e commesse anche in assenza di requisiti ed anche in mancanza di copertura operativa nella nuova zona di lavoro
  • Accesso alla formazione obbligatoria per la SICUREZZA con certificazione in forma GRATUITA
  • Visite sanitarie obbligatorie per il personale assunto, in forma GRATUITA

In ultimo, far parte di un Consorzio di rete d’Imprese significa essere un’impresa etica. Essere definiti AZIENDA ETICA solleva da controlli improvvisi da parte dell’Ufficio del Lavoro

Puoi contattarci per una consulenza senza impegno, nel frattempo scarica la brochure riassuntiva

Vai alla barra degli strumenti