RESTART: OGGI SI RIPARTE. UN TEAM DI SUCCESSO PER CONDIVIDERE SUCCESSO

Momenti di vita e lavoro…. Riprendere l’attività lavorativa con una FORMAZIONE tecnica per i nuovi Consulenti entrati nella famiglia di RESTART da poco tempo, è il miglior auspicio per un successo duraturo.

Con Andrea Belardi, presidente del Consorzio Retista Synergorete s.r.l di Roma, abbiamo iniziato la giornata incontrando alcuni clienti, ed io imparo sempre nuove sfumature di questo mondo apparentemente semplice che sono l’outsourcing ed il contratto di rete.

Se é vero che la prima condizione  per avere successo è: imparare dai migliori, allora sono sulla strada giusta: ad ogni occasione Andrea dimostra di avere ampia esperienza e massima informazione nei servizi per le imprese. Non ho mai conosciuto qualcuno, che abbia una soluzione corretta ed etica immediata per ogni situazione, e, ti assicuro, i problemi che ci vengono presentati, non sono mai banali nè uguali.

Ogni azienda è un caso unico.

La seconda condizione vitale per ogni azienda per percorrere la strada giusta è avere un team che sposi completamente il “core” della tua impresa.

Come vedi nell’immagine, siamo poche persone, completamente a nostro agio. Gli altri, i mancanti, le sedie vuote, sono stati “licenziati”. Se scuse, paletti mentali, scelte diverse, impediscono di avere una comune visione,  un modus operandi unico e condiviso, è un obbligo abbandonarli.

Sicuramente hanno altri scopi, ma non il nostro.

La professione è già faticosa, il rapporto giornaliero con i clienti è impegnativo, richiede molte energie, i collaboratori con cui condividiamo il percorso devono essere come Noi.

Da questa regola non si scappa, nemmeno nella vita.

Non avere paura di “licenziare”  collaboratori che non sono affini al tuo progetto, non temere di “licenziare” clienti che non possono seguirti, che non ti pagano.  Sembra una scelta drastica, in realtà, è la tua energia che te lo chiede.

Come recitava Confucio: non si può riempire uno spazio già occupato.

Quindi, libera il tuo spazio vitale e professionale: il mondo è pieno di brave persone, volenterose, open mind, con cui poter condividere progetti e risultati.

Cosa si desidera da un collaboratore: formazione, applicazione delle nozioni e del sistema, contratti chiusi felicemente.

Ma…ci sono due elementi fondamentali che se non sono comuni i risultati non arrivano: il desiderio e la forma di appagamento ( o successo).

Se il DESIDERIO  e l’APPAGAMENTO FINALE  ricercato non sono gli stessi che abbiamo NOI, difficilmente avrai accanto  collaboratori motivati e produttivi.

Rifletti su questa ultima affermazione: vale anche nella vita.

Concetta Andaloro per Restartcons

Per maggiori informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − diciannove =